10/01/2019

IN VACANZA E AL LAVORO: MAI SENZA I PROPRI PET

Sono almeno 7 milioni gli animali in Italia che si trovano ogni anno a viaggiare con i propri proprietari, cifra che sale a 60 milioni se si considera l'intera Europa.

Gli enti e le strutture più attente si sono attrezzate, ad esempio allestendo speciali dog beach, cioè spiagge concepite per accogliere esclusivamente i cani con i loro padroni (i cani qui possono passeggiare sul bagnasciuga, fare il bagno e stare comodamente sotto l'ombrellone) e privilegiate condizioni per l'alloggio in hotel, dalla ciotola con i croccantini all'arrivo fino al soggiorno gratuito, che rendono questa tipologia di turismo "pet friendly".

In base a una ricerca condotta dall'istituto di ricerca europeo Bilendi su un campione di 3002 adulti in Europa, il 26% degli intervistati afferma di scegliere l'alloggio delle proprie vacanze in base alla disponibilità ad accogliere animali domestici e ben il 42% del campione considera gli amici a quattro zampe parte integrante della famiglia.

Di fronte a questi dati, il messaggio è molto chiaro: chi ha una struttura ricettiva non può restare indietro rispetto alle esigenze di un turismo che è di fatto, oramai, sempre più pet-friendly.

RITORNA