27/11/2018

LE NOVITÀ DELLA LEGGE EUROPEA 2017 SULLA SANITÀ ANIMALE

La Camera dei deputati ha approvato in via definitiva, nella seduta dell’8 novembre, la Legge Europea 2017. Composta da 30 articoli che modificano o integrano disposizioni vigenti dell'ordinamento nazionale per adeguarne i contenuti al diritto europeo, la Legge Europea 2017 contiene alcune importanti disposizioni che rivoluzioneranno il settore della sanità animale 18 .

La prima novità che la legge introduce è la ricetta elettronica obbligatoria per la prescrizione dei farmaci veterinari, a partire dal 1° settembre 2018. La misura rientra nel processo di semplificazione e di completa digitalizzazione della gestione della movimentazione dei medicinali veterinari e non introduce nuovi obblighi o regole aggiuntive.

L’obiettivo è quello di semplificare e di ridurre gli obblighi per il veterinario, grazie alla possibilità di recuperare le informazioni dai dati già disponibili nei sistemi informativi ministeriali. Secondo il Ministero delle Salute, la ricetta elettronica rappresenta “un passo in avanti decisivo per l’uso responsabile dei farmaci nel settore della veterinaria” e un valido strumento contro l’antibiotico-resistenza.

La legge, inoltre, attribuisce al Ministero della Salute l’ organizzazione e la gestione dell’anagrafe degli equidi. Il Ministero della Salute e il Ministero delle Politiche Agricole dovranno poi definire insieme le procedure tecnico-operative, che successivamente dovranno ottenere anche il vaglio della Conferenza Stato-Regioni. Infine, la nuova norma affida la competenza di tutte le anagrafi al Ministero della Salute, secondo una strategia di armonizzazione che punta a superare le difficoltà precedentemente lamentate dagli utenti 19 .

RITORNA