06/11/2018

PERCORSI DI FORMAZIONE PER I PROPRIETARI

Un elemento che contraddistingue il "possesso responsabile" concerne l'educazione dei proprietari di animali d'affezione, in particolare di cani. A tale proposito, l'ordinanza del 13 luglio 2016 ha prorogato le disposizioni previste dalle precedenti ordinanze introducendo una modifica che prevede la possibilità per i medici veterinari liberi professionisti di promuovere e organizzare i percorsi formativi volontari, nel rispetto dei criteri stabiliti dall'ordinanza, contribuendo così a diffondere in maniera capillare la cultura del possesso responsabile e l'educazione dei proprietari di cani.

L'ordinanza ha attribuito un ruolo fondamentale alla responsabilità del proprietario: egli, infatti, è sempre responsabile del benessere e del controllo del proprio animale e, pertanto, risponde sia civilmente che penalmente dei danni o lesioni che questi arreca a persone, animali o cose. In quest'ottica, il Ministero della salute e la Federazione nazionale degli Ordini dei medici veterinari italiani, in collaborazione con le principali Associazioni culturali di medicina veterinaria comportamentale e con il mondo accademico hanno predisposto un "percorso formativo" per proprietari di cani.

Tale percorso costituisce il modello univoco da seguire per l'impostazione e l'organizzazione dei corsi di base cui tutti i proprietari di cani possono accedere volontariamente. Pertanto, è lo strumento di cui avvalersi per far conoscere ai proprietari quali siano i doveri e le responsabilità che derivano dalla scelta di convivere con un cane, nonché le esigenze etologiche ed il linguaggio del proprio compagno a quattro zampe al fine di evitare errori di educazione, di impostazione della relazione e di comunicazione che possono essere causa di problemi.

RITORNA